Dolci natalizi pugliesi: la ricetta delle cartellate

Perché tra tanti dolci natalizi tipici della Puglia ho scelto proprio le cartellate? Perché la ricetta di questo meraviglioso dolce è una sorta di “segreto” che si tramanda di generazione in generazione, custodito gelosamente da nonne e zie e svelato alle ragazze quando raggiungono una certa età. A me non sono ancora state insegnate, ma quest’anno proverò ugualmente a realizzarle!

Ricetta delle cartellate, dolce natalizio tipico della Puglia

Cartellate-Pugliesi

Sembrano delle rose di pasta fritta e simboleggiano il Natale ricordando la forma dell’aureola di Gesù bambino: le cartellate sono un dolce intriso di storia e tradizione. La realizzazione, meglio precisarlo subito, non è semplicissima in quanto la difficoltà maggiore consiste proprio nel conferire al dolce la sua tipica forma; almeno così mi ha sempre detto mia nonna, rimandando di anno in anno l’insegnamento della ricetta!

L’impasto è semidolce ed è costituito dai seguenti ingredienti:

  • 1 kg di farina di tipo 00
  • 100 gr di olio extravergine d’oliva
  • 100 gr di zucchero
  • 4 uova
  • un pizzico di sale
  • olio di semi per la frittura
  • vino bianco secco quanto basta (per impastare)
  • Vincotto (per cospargerle dopo averle fritte)

Cosa ci facciamo con tutti questi ingredienti? Per prima cosa dobbiamo metterci a impastare su un piano di lavoro abbastanza grande per essere più comode; disponiamo la farina a fontana e aggiungiamo le uova intere, cominciando a unirle alla farina; unite poi l’olio, lo zucchero e il sale e cominciate a impastare aiutandovi con il vino bianco; non mettetene tanto tutto insieme, ma aggiungetelo un po’ per volta fino a ottenere un panetto piuttosto “sodo”. Dividete il panetto in palline piccole e passatele in una macchina per la pasta per creare delle sfoglie belle lisce e sottili (circa 2 mm).

Con una rotellina seghettata, tagliate delle strisce di circa 2 cm di larghezza. Prendete la prima striscia, piegatela in due e unite i bordi a distanza di 1,5-2 cm. A questo punto, arrotolate le strisce su se stesse creando delle rose, unendo saldamente i punti che toccano. Ripetete l’operazione fino a quando avrete terminato il panetto. Lasciate riposare le cartellate per qualche ora. In una padella con i bordi molto alti (altrimenti vi schizzate e scottate!) versate dell’olio di semi e lasciatelo riscaldare. Quando sarà ben caldo, cominciate a friggere le cartellate. Raggiunta la giusta doratura, toglietele dal fuoco e disponetele su un vassoio con carta assorbente per togliere l’eccesso d’olio. Fate raffreddare e completate quest’opera d’arte con del vincotto (o del miele).

 
About Francesca

Autrice di Postificio! Seguimi sui Social G.Plus Profile

Lascia un Commento

*