San Valentino: storia e origini della festa degli innamorati

Una festa intrisa di leggenda quanto di romanticismo, la storia di San Valentino ha origini molto antiche e ha dovuto fronteggiare molti “ostacoli” e tentativi da parte delle istituzioni religiose di porre fine a questo rito “pagano”. Ma la festa degli innamorati ha tenuto duro e si è diffusa in tutto il mondo, diventando il simbolo per eccellenza dell’amore e della passione.

La storia di San Valentino tra leggenda e realtà

San-Valentino-Storia

All’origine di questa festa c’è un rito molto antico che gli antici effettuavano a partire dal IV secolo a.C.: il rito della fertilità. In un urna venivano messi i nomi degli uomini e delle donne e mescolati, dopo di che un bambino sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso, per poi ripetere il tutto l’anno successivo.

La leggenda invece racconta che a Roma, nel 270 d. C. il vescovo Valentino di Interamna, (oggi è la città di Terni, dove San Valentino è patrono), amico dei giovani amanti, fu invitato dall’imperatore pazzo Claudio II e questi tentò di persuaderlo adinterrompere questa strana iniziativa e di convertirsi nuovamente al paganesimo. San Valentino, con dignità, rifiutò di rinunciare alla sua Fede e, imprudentemente, tentò di convertire Claudio II al Cristianesimo. Il 14 febbraio, 270, San Valentino fu lapidato e poi decapitato.

La storia inoltre sostiene che mentre Valentino era in prigione in attesa dell’esecuzione, sia “caduto” nell’amore con la figlia cieca del guardiano, Asterius, e che con la sua fede avesse ridato miracolosamente la vista alla fanciulla e che, in seguito, le avesse firmato il seguente messaggio d’addio: “dal vostro Valentino,” una frase che visse lungamente anche dopo la morte del suo autore.

Le spoglie di questo coraggiosissimo santo furono sepolte sulla collina di Terni, al LXIII miglio della Via Flaminia, nei pressi di una necropoli. Sul luogo sorse nel IV secolo una basilica nella quale attualmente sono custodite, racchiuse in una teca, le reliquie del santo. Ma oltre che di Terni, San Valentino è anche patrono di Vico del Gargano, dove ogni anno il 14 febbraio si tengono manifestazioni religiose e culturali in suo onore.

 
About Francesca

Autrice di Postificio! Seguimi sui Social G.Plus Profile

Lascia un Commento

*